Crea sito

2 Luglio1944 (Torino) la strage del colle Lys

2 Luglio1944 (Torino) la strage del colle Lys

Il 2 luglio 1944, il Colle del Lys e le borgate circostanti sono teatro di un sanguinoso scontro tra i nazifascisti in rastrellamento e i garibaldini della 17a Brigata “Felice Cima”, una formazione composta da circa trecento uomini, tra cui alcuni inglesi ed una quarantina di ex prigionieri di guerra sovietici, di nazionalità georgiana.

I ragazzi del colle Lys
“Fu una scena terrificante: trovammo Franco Scala (Franco) massacrato da diverse pugnalate al basso ventre; il giovane medico della brigata quasi nudo con i genitali squarciati.  Raccapriccianti anche le condizioni dei cadaveri di Boccalini Edoardo (Bucalet), Zaniboni Alfredo (Fredo), Faleschini Benito (Sauro) e Conca Gianpiero

L’attacco è deciso in seguito all’accresciuta pericolosità dei partigiani che, con le puntate di fine giugno contro i presìdi militari di Rivoli, Avigliana e Bussoleno, nel fondovalle, hanno dimostrato di poter minacciare seriamente la ferrovia Torino – Modane. La 17a Brigata ha posizionato i propri distaccamenti nei pressi di Rubiana, a Rocca della Sella, sul monte Arpon e nelle frazioni di Mollar, Favella e Mompellato. Preceduta il giorno prima da una ricognizione aerea, una colonna composta da una ventina tra autoblindo e carri armati e munita anche di cannoni, inizia a salire da Almese verso Rubiana. Da qui avanza con una manovra accerchiante mentre i cannoni sistemati sulla piazza del municipio sparano verso le zone in cui si trovano i distaccamenti partigiani. I garibaldini effettuano una manovra di sganciamento dirigendosi alcuni verso Nord-Ovest, altri in direzione del monte Civrari e del monte Rognoso, altri ancora verso Niquidetto e il Col San Giovanni. Durante questa operazione ventisei uomini vengono accerchiati, catturati e uccisi; sui loro corpi i nemici infieriscono con sevizie terribili.

“…Enrico Fogliazza (Kiro), allora stretto collaboratore del comandante Deo, così ricorda l’eccidio al colle del Lys: “Fu una scena terrificante: trovammo Franco Scala (Franco) massacrato da diverse pugnalate al basso ventre; il giovane medico della brigata quasi nudo con i genitali squarciati.
Raccapriccianti anche le condizioni dei cadaveri di Boccalini Edoardo (Bucalet), Zaniboni Alfredo (Fredo), Faleschini Benito (Sauro) e Conca Gianpiero, tutti di Cremona, del Guercio e di Guido di Collegno. Ventisei giovani erano stati massacrati in modo indescrivibile.”

 Colle del Lys, monumento ai Partigiani – 

Elenco delle vittime
Bianchi,Francesco,nato il 24/09/1920, in Svizzera,,17 brg garibaldiBoccalini,Edoardo,nato il 05/04/1905,a Cremona,CR,17 brg garibaldiBondesan,Oddone,nato il 25/12/1925,a Cavarzere,VE,19 brg giambone 1 div lanfranco garibaldi Conca,Giampaolo,nato il 26/09/1920,a Cremona,CR,17 brg garibaldiCavallini,Piero,nato il 31/05/1920,a Torino,TO,17 brg garibaldiFaleschini,Benito,nato il 06/04/1926,a Udine,UD,17 brg garibaldiFarina,Mario,nato il 19/03/1921,a Torino,TO,17 brg garibaldiGarello,Carlo,nato il 02/02/1921,a Genova,GE,17 brg garibaldiGuercio,Arturo,nato il 03/07/1923,in Francia,,17 brg garibaldiGuerotto,Arturo,,in Francia,,Mondiglio,Riccardo,nato il 13/04/1924,a Torino,TO,17 brg garibaldiMotrassino,Pietro,nato il 23/07/1924,a Venaria,TO,17 brg garibaldiPapotti,Mario,nato il 17/12/1926,in Francia,,17 brg garibaldiPezzetti gotta,Ernesto,nato il 07/07/1920,a Rivara,TO,17 brg garibaldiRadich,Bruno,nato il 10/12/1921,a Pola,,17 brg garibaldiRevelli,Luigi,nato il 31/12/1920,a Torino,TO,17 brg garibaldiScala,Franco,nato il 11/12/1920,a Cremona,CR,17 brg garibaldiScamuzzi,Giulio,nato il 15/04/1926,a Torino,TO,17 brg garibaldi
Tampellini,Enzo,nato il 03/03/1923,a Modena,MO,17 brg garibaldi Zaniboni,Alfredo,nato il 23/11/1903,a Cremona,CR,17 brg garibaldi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.