Crea sito

20 Gennaio 1942 -La conferenza di Wannsee

20 Gennaio 1942 -La conferenza di Wannsee

20 gennaio 1942 : I nazisti alla conferenza di Wannsee  presso Berlino decidono di risolvere la questione ebraica con la soluzione finale.Esattamente 76 anni fa venivano poste le basi per lo sterminio del popolo ebraico

Quindici uomini in tutto, che si danno appuntamento in una bella villa sulla riva di un lago berlinese. Non sono in vacanza, bensi’ hanno il compito di programmare, nei minimi dettagli, il peggiore genocidio della storia: lo sterminio degli 11 milioni di ebrei europei, ovvero la ‘Endlosung der Juderfrage’, la ‘Soluzione finale della questione ebraica’.

Eichmann. vi partecipa come esperto. in questioni ebraiche e sarà il principale esecutore delle decisioni. La villa, nella periferia berlinese, sede della conferenza. Reinhard Heydrich discute con una quindicina di importanti esponenti della gerarchia nazista per definire i dettagli organizzativi della soluzione finale del problema ebraico . .

 

L’INCONTRO – L’incontro si svolge il 20 gennaio del 1942 – 76 anni fa – su ordine diretto del Reichsmarshall Hermann Goering, su proposta diretta di Adolf Hitler; ed e’ passato alla storia come la ‘Conferenza di Wannsee’. ‘Nel corso della soluzione finale – e’ scritto nel Protocollo della riunione di cui furono redatte 30 copie – gli ebrei saranno instradati, sotto appropriata sorveglianza, verso l’Est, al fine di utilizzare il loro lavoro. Saranno separati in base al sesso. Quelli in grado di lavorare saranno condotti in grosse colonne nelle regioni di grandi lavori per costruire strade, e senza dubbio un grande numero morira’ per selezione naturale.

Coloro che resteranno, che certo saranno gli elementi piu’ forti, dovranno essere trattati di conseguenza, perche’ rappresentano una selezione naturale, la cui liberazione dovra’ essere considerata come la cellula germinale di un nuovo sviluppo ebraico’. Parole chiare, le cui conseguenze neppure Adolf Eichmann, uno dei 15 uomini di Wannsee autore delle minute della riunione, ebbe il coraggio di minimizzare davanti dal giudice di Gerusalemme che lo interrogava nel 1962 sui contenuti della Conferenza: ‘Si parlo’ di uccisioni, di eliminazione e di sterminio…’, rispose.

LA SOLUZIONE – Il fatto era che i nazisti si erano resi conto che il lavoro, seppure massacrante, non uccideva in fetta gli ebrei e che le fucilazioni di massa eseguite fino ad allora da gruppi speciali delle SS (Einsatzgruppen), creavano molti problemi ai soldati. Bisognava trovare quindi un sistema piu’ rapido. Nei verbali di Wannsee non si parla di camere a gas; tuttavia, da piu’ parti si ricordano i primi esperimenti effettuati in Unione Sovietica mediante l’utilizzo di Gaswagen (furgoni modificati che immettevano i gas di scarico all’interno dell’abitacolo dove erano stati rinchiusi gli ebrei) e le precedenti esperienze di camere a gas fisse utilizzate nel corso dell’Aktion T4 (il programma di eutanasia nazista). Lo Zyklon B, gas antiparassitario, fu poi usato poi su vasta scala per il genocidio ebraico.

 

L’ELENCO – I partecipanti alla Conferenza sono stati: 1) SS-Obergruppenfuhrer Reinhard Heydrich Comandante dell’RSHA, Reich Protector di Boemia and Moravia (ucciso dai partigiani a Praga); 2) Josef Buhler Segretario di Stato nel Governatorato Generale (giustiziato nel 1948); 3) Roland Freisler, Segretario di Stato al ministero di giustizia del Reich (morto nel 1945 sotto un bombardamento britannico); 4) SS-Gruppenfuhrer Otto Hofmann, Capo dell’Ufficio Centrale per la Razza e le Colonie (condannato a 25 anni e poi graziato nel 1954, morto nel 1982); 5) SS-Oberfuhrer Dr Gerhard Klopfer, Segretario permanente della Cancelleria del partito (assolto per mancanza di prove, morto nel 1987); 6) Friedrich Wilhelm Kritzinger, Segretario permanente alla Cancelleria del Reich (assolto, morto nel 1947); 7)

SS-Sturmbannfuhrer Rudolf Lange, Comandante del SiPo e dell’SD in Lettonia (morto in azione nel 1945); 8) Georg Leibbrandt Direttore Dipartimento Politico del Ministero dei Territori Occupati (prima accusato e poi discolpato, morto nel 1982); 9) Martin Luther, Sottosegretario (deportato a Sachsenhausen per complotto, liberato dai Sovietici e morto nel 1945); 10) Alfred Meyer Gauleiter, Segretario di Stato e Vice Ministro (suicida nel 1945); 11) SS-Gruppenfuhrer Heinrich Muller, Comandante della Gestapo (irreperibile); 12) Erich Neumann, Segretario di Stato (rilasciato per motivi di salute, morto nel 1948); 13) SS-Oberfuhrer Karl Eberhard Schongarth, Comandante del SiPo e dell’SD nel Governatorato Generale (giustiziato nel 1946); 14) Wilhelm Stuckart, Segretario di Stato (rilasciato per mancanza di prove, morto nel 1953); 15) SS-Obersturmbannfuhrer Adolf Eichmann, Capo del dipartimento B4 della Gestapo, Segretario della Conferenza (processato a Gerusalemme, Israele, impiccato nel 1962).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.