Crea sito

25 gennaio 1945- Il giovanissimo partigiano “Nelson”muore combattendo i nazifascisti

25 gennaio 1945 : a 18 anni, il giovanissimo Comandante partigiano “Nelson” Abbo Panisi I muore combattendo i nazifascisti assieme al partigiano “Biavati” Vasco Guaitolini:Nato a Correggio (Reggio Emilia) il 28 febbraio 1926, caduto a Correggio il 25 gennaio 1945, Medaglia d’argento al valor militare alla memoria.

Col nome di copertura di “Nelson”, era un giovanissimo partigiano combattente della 77ma Brigata SAP “Fratelli Manfredi” operante nel Reggiano.Aveva partecipato a numerose azioni contro i nazifascisti, tra la via Emilia e il fiume Po.

Sappisti della 77à Brigata

A tre mesi dalla Liberazione “Nelson”, che comandava un distaccamento di sappisti, era riunito con altri sei comandanti di formazioni partigiane del Reggiano in un casolare della frazione Canolo. Improvvisamente i partigiani si videro circondati da preponderanti forze nemiche e “Nelson” volle tentare una sortita. Riuscì nell’intento di consentire al grosso dei suoi compagni di salvarsi, ma fu abbattuto da una raffica con Vasco Guaitolini “Biavati”, pure lui di Correggio, dove era nato nel 1914. Nello scontro morirono anche quattro fascisti e tre rimasero feriti.Per il loro valore Panisi e Guaitolini sono stati decorati “alla memoria” e un cippo è stato eretto per ricordare il loro sacrificio. Ad Abbo Panisi è intitolata anche una strada di Reggio Emilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.