Crea sito

27 APRILE 1944, ECCIDIO DI CRESPADORO (VI)

27 APRILE 1944
ECCIDIO DI CRESPADORO (VI)

Il 27 aprile 1944 una vasta operazione di rastrellamento compiuta da truppe tedesche e fasciste  colpì la zona a cavallo delle provincie di Verona e di Vicenza (valli dell’Alpone, del Chiampo, dell’Agno). Vi parteciparono in totale 2005 uomini, di cui 715 tedeschi e 1390 italiani (500 bersaglieri, 790 militi della GNR, 100 agenti di PS), dotati di automezzi, autoblindo, carri armati e pezzi d’artiglieria.

Il rastrellamento giunse al termine di un mese costellato da intense azioni partigiane tra il Vicentino e il Veronese, tanto da convincere il comando tedesco di Verona della necessità di riprendere possesso di una vasta aerea controllata dai “ribelli”. Una delle tre direttrici dell’operazione investì contrada Storti, dove il 24 aprile 1944 erano stati catturati dai partigiani due soldati tedeschi. Uno di essi era stato ucciso.

I rastrellanti, per rappresaglia, bruciarono 92 case (distruggendo quasi completamente le contrade Storti, Pace e Cornale) lasciando senza tetto 517 persone di 104 famiglie. Un’altra direttrice dell’operazione partì da Valdagno e puntò su Campotamaso e Crespadoro: sul costone di cima Marana, in seguito ad una sparatoria, vennero accerchiati e catturati 6 partigiani e un civile che casualmente si trovava sul luogo. Tradotti a Crespadoro dove venne allestito un improvvisato tribunale militare straordinario presso il locale distaccamento della GNR, furono tutti condannati a morte. Nonostante i tentativi avanzati dai partigiani per scagionare il civile Bruno Massignani, alle ore 20 del 27 aprile 1944 la sentenza venne eseguita. Tutti e 7 gli uomini furono fucilati alla schiena lungo il muro di cinta di casa Treghi.

Elenco delle vittime decedute (con indicazioni anagrafiche, tipologie)
1. Messaro Guido “Bocia”, di Silvio, nato nel 1925 a Montebello Vicentino.
2. Massignani Guido, di Antonio, nato nel 1920 a Valdagno.
3. Farinea Virginio “Risso”, di Antonio, nato nel 1921 a Quinto Vicentino.
4. Carbon Igino “Arco”, di Mario, nato nel 1925 ad Arcole.
5. Zordan Luigi “Barca”, di Antonio, nato nel 1923 a Valdagno.
6. Franceschi Giovanni “Gian”, di Agostino, nato nel 1923 a Valdagno.
7. Marcon Napoleone “Berto”, nato nel 1925 a S. Gregorio di Veronella.

Elenco reparti responsabili
Reparto tedesco non precisato
GNR di Vicenza
Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana
GNR di Verona
Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana
Compagnia della morte di Vicenza
Elenco persone responsabili o presunte responsabili

Antonio Mentegazzi
Cesare Linari
Danilo Guiotto
Danilo Silvano Fabris
Dino Zefili
Ezio Feletti
Gianbattista Polga
ignoto Genuino
Livio Gaigher
Otello Gaddi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.