Crea sito

27 aprile 1945, i nazisti assassinano Ivan Mondani di anni 16.

Ivan Mondani era il più giovane dei sei garibaldini uccisi dai nazisti a Bagnara, la mattina del 27 aprile 1945; aveva 16 anni. Insieme con Luigi Rusinenti, Domenico Agazzi e Odoardo Cerani, faceva parte della SAP dei Vigili del Fuoco che aveva condotto nei giorni precedenti azioni contro i tedeschi nelle zone di Bosco ex Parmigiano e di S. Rocco.
Ivan Mondani 22 dicembre 1928, Cremona – 27 aprile 1945, Bagnara
SAP Garibaldi “F. Ghinaglia”


La mattina del 27 aprile 1945 su un vecchio camioncino FIAT, con fucili e fazzoletto al collo, un gruppo di
Vigili del Fuoco ed altri facevano un giro per le cascine per prelevare e portare latte in città. Incontravano un paio di tedeschi e cercavano di catturarli, questi si sottraevano ed avvertivano la loro colonna, circa 250 uomini, che aveva attraversato il Po a Isola Pescaroli. Otto del gruppo furono presi, immediatamente messi al muro e fucilati. Sei furono colpiti a morte, due furono feriti, creduti morti ed abbandonati nel
mucchio.

Elenco delle vittime decedute
1. Agazzi Domenico n 29.11.1909, morto Bagnara 27.4.1945
2. Azzali Guido n 17.8.1905, morto Bagnara 27.4.1945, Vigile del Fuoco
3. Cerani Edoardo n 18.8.1902, morto Bagnara 27.4.1945, Vigile del Fuoco
4. Mondani Ivan n 22.12.1928, morto Bagnara 27.4.1945
5. Rusinenti Luigi n 13.9.1926, morto Bagnara 27.4.1945, Vigile del Fuoco
6. Vaiani Giovanni n 5.4.1893, morto Bagnara 27.4.1945

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.