Crea sito

6 Marzo 1945- I fascisti uccidono a tradimento i Partigiani Giorgio Minerbi e Ernesto Casavecchia

6 Marzo 1945- I fascisti uccidono a tradimento i Partigiani Giorgio Minerbi e Ernesto Casavecchia

6 marzo 1945 : A Valmala (Cuneo) la Compagnia antipartigiana del famigerato ten. Pavan, sorprendeva e uccideva barbaramente il Commissario partigiano di Distaccamento GIORGIO MINERBI, ed altri 7 Garibaldini:Nato a Genova nel 1923, studente. Commissario di Distaccamento, di Battaglione, nella 181a Brigata Garibaldi caduto a Val Mala il 6 marzo 1945.

Ernesto Casavechia :

 

Nato a Torino il 2 febbraio 1919, caduto a Valmala (Cuneo) il 6 marzo 1945, professore di disegno, Medaglia d’argento al valor militare alla memoria.Era allievo ufficiale dell’Aeronautica militare a Torino, allorché fu annunciato l’armistizio. Raggiunta la Valle Varaita, divenne subito uno degli animatori dei nuclei di partigiani che, nell’inverno 1943-44, si costituirono nel Cuneese. 

Comandante di un distaccamento della 181ma Brigata Garibaldi “Mario Morbiducci”, Casavecchia nell’aprile del 1944 divenne capo di stato maggiore della XI Divisione Garibaldi.

Il 6 marzo del 1945 “Ernesto” (così era conosciuto Casavecchia dai suoi compagni di lotta), pernottava con un esiguo numero di partigiani nel Santuario di Valmala, quando fu sorpreso, alle prime luci dell’alba, da un reparto del battaglione “Bassano” della Divisione “Monterosa” dell’esercito repubblichino che stava compiendo, con gran dovizia di mezzi, un rastrellamento nella zona. I garibaldini si difesero strenuamente, ma soccombettero alla superiorità nemica. Quasi tutti i partigiani caddero nello scontro e, con loro, Casavecchia, il cui cadavere fu poi ritrovato crivellato di colpi.

I garibaldini si difesero strenuamente, ma soccombettero alla superiorità nemica. Quasi tutti i partigiani caddero nello scontro e, con loro, Casavecchia, il cui cadavere fu poi ritrovato crivellato di colpi. ».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.