Crea sito

Andrea Camilleri è gravissimo,è stato ricoverato in rianimazione

Andrea Camilleri è gravissimo,è stato ricoverato in rianimazione

Fonte: Ansa,Corriere,Repubblica, Open.

Lo scrittore è stato ricoverato con urgenza  alle 9,15 al pronto soccorso dell’ospedale romano Santo Spirito. Arrivato per problemi cardiorespiratori, trasportato in ambulanza, come fanno sapere dal nosocomio. Ha 93 anni ed è ricoverato in rianimazione per arresto cardiaco.

“Arrivato in ambulanza in condizioni critiche per problemi cardiorespiratori – riporta una nota del Santo Spirito – è stato assistito dall’équipe dell’emergenza al pronto soccorso Santo Spirito e trasferito al centro di rianimazione dell’ospedale”.Si legge nella nota dalla ASL Roma 1 che rilascerà un bollettino medico alle 17.

Aggiornamento bollettino sanitario

 

Divenuto celebre per avere scritto i romanzi del commissario Montalbano, Camilleri il prossimo 15 luglio ha in programma uno spettacolo alle Terme di Caracalla, appuntamento cui teneva molto, l’Autodifesa di Caino.

Il Maestro Camilleri pochi giorni fa non ha risparmiato severe critiche alla classe politica italiana e non nasconde un pessimismo generale: “Il Paese sta peggiorando in tutto”, dice lo scrittore a Circo Massimo, su Radio Capital, “e la politica dà un cattivissimo esempio”. A partire dal vicepremier Salvini: “Non credo in Dio, ma vederlo impugnare il rosario dà un senso di vomito. Fa parte della sua volgarità”.

La Replica di Salvini non si è fatta attendere, che con la sua solita arroganza ha risposto:”Andrea Camilleri ha detto che gli faccio vomitare: mi spiace perché il commissario Montalbano mi piace, i suoi libri mi piacciono”. Così Matteo Salvini dai tetti del Viminale in una diretta Facebook: “Camilleri, scrivi che ti passa, che ti devo dire. Io continuo a fare, lavorare e nel mio piccolo a credere”, conclude il vicepremier leghista.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.