Crea sito

Gridavano Roma Ladrona:Arrestato il sindaco di Legnano.

Gridavano”Roma Ladrona, e giovedì hanno arrestato il sindaco di Legnano. I grandi moralisti della legas tacciono? Salvini Tace? Eppure notiamo che negli ultimi due mesi il filone degli arresti della tangentopoli lombarda si è allargato a vista d’occhio ..Dopo gli ultimi arresti e avvisi di garanzia della Procura della Repubblica che riguardano molti politici della Regione lombardia, è toccato al sindaco di Legnano(Gianbattista Fratus) e ai suoi amichetti di merende di finire nel mirino della magistratura per reati che vanno dalla  turbata libertà degli incanti e corruzione elettorale.

La giunta della lega di Legnano

Gli arresti  sono stati eseguiti  dai finanzieri del Comando Provinciale di Milano, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Busto Arsizio. A Fratus sono stati concessi gli arresti domiciliari così come all’assessore alle opere pubbliche Chiara Lazzarini, In carcere invece l’assessore al bilancio e vicesindaco del comune di Legnano Maurizio Cozzi.

Quando il sindaco di Legnano diceva “Renzi fuori dalle Balle”

Come scrive il Corriere:” A fine marzo si era scatenata una bufera sulla giunta comunale  dopo la presentazione, da parte delle minoranze, di una mozione di sfiducia nei confronti della neo assessore alle Opere pubbliche Lazzarini: la minoranza giustificava la mozione facendo riferimento alla pendenza giudiziaria che la riguarda come ex presidente della municipalizzata Amga. Situazione su cui deve ancora esprimersi la magistratura, in sede civile. In sede penale la cosa è già stata prescritta. In sintesi, nella mozione si sottolineava che «risulta tuttora in corso la causa promossa da Amga contro Chiara Lazzarini ed altri per richiedere un risarcimento danni derivati dalla sua attività di amministrazione di questa società». «Amga (Società municipalizzata che si occupa di raccolta e smaltimento rifiuti, pulizia strade, infrastrutture, manutenzione ordinaria e straordinaria del patrimonio comunale, ndr) – continua in sintesi la mozione – è una società controllata dal Comune di Legnano, che ne detiene la maggioranza delle quote». Per questo «sussistono evidenti ragioni di incompatibilità politica e di possibili conflitti di interesse istituzionale».LegnanoNews scrive che Guardia di Finanza sta eseguendo controlli negli uffici comunali di Legnano e in diverse sedi di società partecipate dal Comune.Sicuramente ne vedremo delle belle, ma una cosa è certa:Il potere non logora i portafogli dei ladroni, ma quando si mette in moto la guardia di finanza sono cazzi amari per tutti ..

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.