Crea sito

Il partigiano Gildo Negri ci ha lasciati il 25 aprile,è morto per il Corona Virus

È morto Gildo Negri, il presidente dell’Anpi di Paderno Dugnano. Ha perso la sua battaglia contro il coronavirus nella sera del 25 aprile. Aveva 90 anni e da tempo era ospite presso la Rsa Uboldi.

Il suo nome di battaglia era Rumanin. Era nato in Romania da famiglia italiana. Dopo il rientro in Italia nel 1938 è tornato nel suo paese di origine in provincia di Rovigo. Nel suo impegno da partigiano partecipa ai sabotaggi di ponti e tagliava i cavi elettrici degli edifici occupati dai fascisti. Avverte i partigiani facendoli scappare da rastrellamenti, controlli che per loro sarebbero diventate torture.

Oltre alla guerra ha concluso la scuola per intagliatori di legno. È stato artigiano mobiliere. A Paderno Dugnano arriva nel 1955, dove ha ricoperto le cariche di assessore e consigliere comunale sempre con la bandiera del partito comunista. La Città lo ha premiato con la massima onorificenza per il suo impegno nell’Anpi facendosi promotore degli ideali antifascisti anche nelle scuole cittadine. Nel 2016 è stato premiato anche con una targa dal ministero della difesa.

l’annuncio della sezione locale di Anpi: «Non avremmo mai voluto scrivere di questo, era sempre presente, sempre attivo, sempre disponibile, sempre critico ma propositivo – continua l’Anpi nel suo messaggio -. Quando muore un partigiano muore una parte di noi, ma quando muore il 25 aprile ci lascia ancor di più la sua eredità, il suo testimone».Che prosegue: nonostante il “coronavirus” e l’impossibilità di effettuare qualsivoglia celebrazione, siamo riusciti in ogni caso a porre il suo fazzoletto prima che fosse portato per la cremazione.

La bestialità di questo virus è proprio quella della solitudine nella morte che lascia disorientati tutti e della nostra impotenza nell’eseguire azioni, ma con il contributo del personale dell’Uboldi, ce l’abbiamo fatta. Gildo con te l’ANPI c’è! RIP

la Rete Italiana Antifascista lo ricorda con post e tweet molto addolorati:Apprendiamo che ci ha lasciati il partigiano Gildo Negri.Era Presidente della sezione “A.Cazzaniga” dell’ANPI Paderno Dugnano.Quando muore un partigiano muore una parte di noi “scrive su twetter” il responsabile.

 

Lo commemora anche il presidente dell’Anpi provinciale di Milano, Roberto Cenati che ne ha ricostruito la storia. “Gildo cresce con la consapevolezza dell’ingiustizia e dei falsi miti fascisti distrutti dalle testimonianze dei soldati italiani sopravvissuti, dopo l’8 settembre 1943, alla guerra e alle campagne di aggressione del regime fascista in Europa. Aveva ricoperto un ruolo importante nella Resistenza italiana: informava le formazioni partigiane di rastrellamenti e di movimenti delle truppe nazifasciste e partecipava a numerose azioni di sabotaggio”.

Attualmente era presidente della sezione Anpi di Paderno, carica da lui ricoperta per tantissimi anni. “Ho avuto modo di conoscere Gildo e di apprezzare la passione con la quale raccontava la propria esperienza nella Resistenza, legandola sempre ai valori e ai principi della nostra Carta Costituzionale. Nonostante i problemi di salute degli ultimi anni, non mancava mai agli appuntamenti della sua Anpi”, racconta Cenati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.