Crea sito

Quando Matteo Salvini fu denunciato e condannato a 30 giorni per oltraggio a pubblico ufficiale

Quando Matteo Salvini fu denunciato e condannato a 30 giorni per oltraggio a pubblico ufficiale

Non auguro a nessuno di dover schivare petardi, sassi, uova lanciati da quattro disadattati da rieducare. Qualcuno lo denunciamo, che dite?”. Chi è che scriveva? Matteo Salvini.

“Nel 1999 è stato denunciato, e condannato a 30 giorni, per oltraggio a pubblico ufficiale (lancio di uova a D’Alema e qualche divisa sporcata): politicamente scorretto ma ne valeva la pena”. Di chi si sta parlando? Sempre di Matteo Salvini.

Il leader della Lega Nord è stato oggetto negli ultimi anni  di molte contestazioni, spesso caratterizzate da lancio di oggetti e uova. Una situazione insostenibile per il segretario del Carroccio che pochi anni fa si era scagliato contro il ministro dell’Interno Angelino Alfano: “Alfano diceva che io posso parlare ovunque ma vorrei poterlo fare senza schivare ogni giorno uova e sassi e che le migliaia di agenti impiegati per tutelare chi viene ai nostri comizi fossero altrove ad arrestare delinquenti e spacciatori. La verità è che lui è il peggior ministro dell’Interno della storia italiana”, aveva detto Salvini mentre era a Pisa.Parlava di Alfano naturalmente, a cui non risparmiava insulti e critiche stupide a non finire .

Ora che è ministro fa la morale padana a tutti, parla di legalità e di giustizia, difende il reato di tortura opponendosi contro una legge che moralmente e civilmente salvaguardia anche le forze dell’ordine dalle pecore nere ..Minaccia di denunciare Saviano, ora lui è un santarellino che vuole salvare la patria ..Il Salvini che incitava contro i MUSULMANI dimenticandosi che andava nelle moschee a cercare i loro voti e facendosi ritrarre anche con jhiaddisti del calibro di  Gueddouda Boubakeur 

Dura fu la reprimenda di Davide piccardo che scrisse in merito ai continui attacchi ai musulmani da parte di Salvini :

Da più di un mese siamo oggetto di una campagna diffamatoria condotta da esponenti del centro-destra e dai loro organi di stampa come Il Giornale, Libero e il Foglio con lo scopo di infangare la credibilità di Sumaya Abdel Qader e di conseguenza di danneggiare Sala. Servendosi di un’attività di dossieraggio costante ed approfondita ripropongono i rapporti tra persone del tutto incensurate ammantandoli di un atmosfera di sospetto, mistificando e condendo il tutto con una buona dose di insinuanzioni. Per sostenere il teorema dell’ “Islam politico” che infiltra la politica si distorce l’identità delle nostre associazioni, si ignorano bellamente le nostre prese di posizione e il nostro lavoro sociale, educativo e culturale e si demonizza il pensiero riformista che le ispira.
La politica con noi non dovrebbe nemmeno parlare.

 

E allora mi chiedo che cosa ci facesse Matteo Salvini in via Padova 144 in quella che chiamerebbe una moschea abusiva da abbattere con una ruspa, in compagnia di Gueddouda Boubakeur (esponente di primissimo piano di molte delle associazioni nel mirino oggi e parlamentare in Algeria di un partito di ispirazione islamica) di Abdelwahab Ciccarello, dirigente di Islamic Relief e Abdullah Tchina imam di via Padova, della Moschea Mariam e fondatore del CAIM – Coordinamento Associazioni Islamiche di Milano e Monza e Brianza.
Salvini era in campagna elettorale e chiedeva voti.A quella Coerenza salviniana che vale zero assoluto …

 

Come ricorda il sito dei Giovani Padani Salvini nel 1999 fu denunciato e condannato a 30 giorni per oltraggio a pubblico ufficiale. Il motivo? Lancio di uova contro Massimo D’Alema e forze dell’ordine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.