Crea sito

Roberto Fiore fermato dalla Digos: Forza Nuova accusa la polizia di proteggere gli antifascisti

Roberto Fiore fermato dalla Digos: Forza Nuova accusa la polizia di proteggere gli antifascisti

Roberto Fiore il leader del partito di estrema destra “Forza Nuova”è stato fermato dalla Digos e portato in questura perchè si dirigeva all’ex stabile occupato in via dei Lucani, a San Lorenzo, dove avevano annunciato una manifestazione non autorizzata in ricordo di Desirè, la 18enne romana drogata, stuprata e uccisa nel “palazzo del crac”.

Roberto Fiore a Genova vicino al cellulare della Polizia

Lo scrive su Facebook in un comunicato delirante  Forza nuova, che in una nota commenta: “Una volta c’erano le bandiere rosse a tentare di fermare i tricolori.oggi invece sono blindati, celere e manganelli ad arrestare l’avanzata di Forza Nuova”.

A Roma non è possibile neanche portare un mazzo di fiori dove è stata assassinata Desirée – aggiunge Fn – perché il verbo immigrazionista non può essere messo in discussione. Roberto Fiore, nostro segretario nazionale, è stato fermato dalla Digos, caricato e portato in Questura mentre stava recandosi nel luogo dove è stata uccisa la giovane italiana da una banda di immigrati”.”A Roma gli antifascisti, di regime e militanti, continuano a difendere immigrazione e clandestini, ad essere contro la nazione – continua la nota – e nemici del popolo. Anche oggi sbirri e compagni, uniti dall’antifascismo, hanno sputato su Roma e i romani. Partigiani ieri, amici della Questura oggi. Oggi come ieri servi dei nemici dell’Italia”.

Dalle immagine qui sotto, chi le prende sono sempre gli anti fascisti, e a quanto pare il vittimismo dei fascisti è sempre lo stesso ..

Peccato che sia a Bologna che in altre città come Genova, Forza Nuova ha manifestato liberamente protetta da un cordone di celerini per non  arrivare al contatto fisico con gli antifascisti..In questo caso, e come al solito, le manganellate le hanno prese gli antifascisti.

Gli scontri di Genova lo dimostrano a pieno titolo come è successo al Giornalista della Repubblica che, è finito all’ospedale con le dita della mano fraturate e due costole rotte ..

Se vogliamo dirla tutta e  condannando ogni forma di violenza, Forza Nuova non ha neanche il diritto di esistere in quanto partito di estrema destra di cui i militanti ne hanno commesso una marea di reati che vanno dall’aggressione fisica all’incitamento all’odio razziale, all’apologia di fascismo .

Evidentemente, la memoria è corta, dovremmo ricordare a chiari lettere cosa accadde a Genova nel 1960 dove gli antifascisti, e ex partigiani hanno cacciato i fascisti del Msi che volevano manifestare … Gli scontri portarono morti e feriti, e dura fu la reazione di Sandro pertini in un comunicato politico

Il Fascismo non è un opinione, ma un crimine contro l’umanità .

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.